Rifiuti: raccolti 1.296 Kg di pile esauste a Pistoia

Si è appena conclusa l’edizione 2023 di “Energia al Cubo”, l’iniziativa di sensibilizzazione per il corretto conferimento delle pile esauste promosso nelle scuole della città di Pistoia da Erion Energy, il Consorzio del Sistema Erion dedicato alla gestione dei Rifiuti di Pile e Accumulatori (RPA) e Ancitel Energia e Ambiente,in collaborazione con Alia Multiutility e con la compartecipazione del Comune di Pistoia 

Il progetto, lanciato a novembre 2023, ha portato alla realizzazione di un ciclo di incontri formativi nelle 172 classi dei 4 istituti comprensivi primari e secondari di primo grado aderenti in tutto il capoluogo toscano, nel corso dei quali esperti del settore hanno spiegato ai 3.598 alunni partecipanti l’importanza di una corretta raccolta differenziata delle pile portatili.

A tutti i bambini sono stati consegnati dei simpatici quaderni per imparare, giocando, i principi dell’economia circolareinsieme all’ormai nota “scatolina gialla” per raccogliere tutte le pile esauste che si trovano disperse in casa (come nei cassetti, ad esempio) per poi portarle a scuola. Grazie alla collaborazione con Alia Servizi Ambientali S.p.a., all’interno di ciascuno dei 16 plessi scolastici sono infatti state posizionate colonnine per la raccolta che resteranno a disposizione dei bambini e delle loro famiglie, anche dopo la conclusione del progetto.

Non solo, nell’ambito del progetto i giovani sono stati chiamati a sfidarsi in un concorso che ha coinvolto gli istituti e ha previsto l’assegnazione di premi sotto forma di buoni da utilizzare per l’acquisto di materiale scolastico. Tre le scuole che si sono distinte per il maggior quantitativo di pile esauste raccolto: Primaria Catena dell’IC Sestini di Agliana (135 kg corrispondenti a 2,41 kg a bambino), Primaria Galileo Galilei sede Belvedere dell’IC Cino di Pistoia (234 kg corrispondenti a 1,64 kg a bambino) e Primaria Piteccio S. Felice dell’IC Cino di Pistoia (36 kg corrispondenti a 0,65 kg a bambino).

Grazie a questo progetto sono stati raccolti complessivamente 1.296 kg di pile esauste corrispondenti a 864 scatoline, risparmiando complessivamente 693 kg di CO23.603 m3 di acqua e 35 GJ di energia!

Alla premiazione, avvenuta questa mattina presso la Sala Maggiore del Palazzo comunale in Piazza Duomo a Pistoia, sono intervenuti Alessandro Tomasi, Sindaco di Pistoia, Luca Benesperi, Sindaco di Agliana, Laura Castelli, Direttore Generale di Erion Energy, Gabriele Giacomelli, Consigliere Provincia di Pistoia e Lorenzo Perra, Presidente Alia Multiutility.

Energia al Cubo, progetto avviato nel 2022 per iniziativa di Erion Energy, nasce dalla volontà del Consorzio di sensibilizzare i cittadini e incrementare la raccolta delle pile esauste, rifiuti che – se correttamente riciclati – possono rappresentare una fonte importante di materie prime critiche di cui l’Italia è carente.

Sono estremamente lieta che il progetto “Energia al Cubo” abbia coinvolto numerosi bambini nella città di Pistoia. Questi giovani adulti hanno un ruolo fondamentale: aiutandoli a sviluppare le conoscenze corrette a livello di sensibilità ambientale permettiamo loro di diventare anche promotori attivi di comportamenti sostenibili all’interno delle loro famiglie e in altre situazioni sociali” afferma Laura Castelli, Direttore Generale di Erion Energy. “Desidero esprimere la mia gratitudine ad Alia Multiutility per il suo sostegno sul territorio e per averci aiutato a portare avanti questa importante iniziativa di sensibilizzazione”.

«Anche con una semplice scatolina gialla, come quella consegnata ai ragazzi per raccogliere le pile a casa, guidati dai principi dell’economia circolare, è possibile fare squadra ed ottenere risultati importanti  – ha commentato il presidente di Alia Multiutility, Lorenzo Perra.  Grazie al progetto “Energia al cubo” anche quest’anno Alia ha permesso a 4 istituti, in 172 classi e coinvolgendo oltre 3.500 bambini, di raccogliere circa 1.300 kg di pile esauste, nei comuni di Pistoia, Pescia, Buggiano ed Agliana.  Crediamo da sempre nel binomio ambiente- scuola e nel tempo abbiamo realizzato e promosso numerose attività in questo senso nei 58 comuni gestiti, al fine di trasmettere l’importanza di preservare il nostro pianeta, incoraggiandoli a diventare attori attivi nei processi di sostenibilità ambientale e cercando di incentivare la conoscenza delle grandi e piccole verità del rispetto dell’ambiente e delle raccolte differenziate, compresi gli oggetti piccoli, come le pile, appunto, che se non gestite correttamente, rappresentano una minaccia significativa per l’ambiente. I loro componenti tossici, infatti, possono contaminare il suolo e le acque – ha concluso  Perra– . “

«Abbiamo accolto con convinzione questa iniziativa – ha detto Gabriele Sgueglia, assessore all’ambiente del Comune di Pistoia – perché ha l’obiettivo di sensibilizzare ed educare le nuove generazioni sui principi dell’energia circolare. E così bambini e ragazzi attraverso un concorso divertente hanno potuto imparare il corretto conferimento delle pile esauste, un rifiuto pericoloso e molto inquinante se abbandonato nell’ambiente o anche raccolto in modo sbagliato nell’indifferenziato. I giovani sono i più consapevoli del valore della tutela dell’ambiente e disponibili a collaborare da protagonisti per il bene del Pianeta».

Erion Energy – Consorzio del Sistema Erion dedicato alla gestione dei Rifiuti di Pile e Accumulatori (RPA) che fa parte di Erion, il più importante Sistema multi-consortile no profit di Responsabilità Estesa del Produttore operante in Italia per la gestione dei rifiuti associati ai prodotti elettronici, dei rifiuti di prodotti del tabacco e dei rifiuti tessili.